29/11/12

Silvio strikes back!

Le primarie sono inutili.
Ha più senso un'infermiera.


Stavolta davvero.
Ma davvero.
Se torna Silvio Berlusconi.
Ma dico davvero.
Se torna Silvio e si ricandida alla guida del Paese.
E se fa un altro partito.
E se si vota.
E se prende più dell'1%...
Allora questo è davvero un Paese di merda.
Haldeyde

25/11/12

Tolleranza cento


Un altro ministro in vena di proclami effimeri. puntualmente smentiti dai fatti.
Haldeyde

Censura?????


Oggi chi visita il mio blog da Google Chrome si trova un messaggio identico a quello che appare al mio collega River (qui sopra). Nel mio caso pare che l'infettatore sia il nostro amico Lino Giusti, persona mite e farmacista, quindi piuttosto un dispensatore di cure che non un pericoloso monatto.

Riesco tuttavia ad accedere tramite il lentissimo Explorer, ma la domanda che mi pongo è questa: siamo davvero sotto attacco da un hacker che si preoccupa di censurare dei blog satirici letti da quattro amici?
Haldeyde

23/11/12

Che sia chiaro...


C'è uno spettacolo che riesce ad essere più patetico delle primarie del PD: le primarie del PDL.
Fino ad ieri una accozzaglia di dodici, tredici candidati si contendevano la leadership di un partito ormai estinto (lo dicono i sondaggi, non io). Fra volti sconosciuti ed altri più tristemente famigerati (penso a Santanché, o a Sgarbi, o alla Mussolini), si palesa un caravanserraglio veramente improbabile.
Oggi Sgarbi rinuncia, perché si dice disgustato (lui).
Poi il volto nuovo Proto risulta indagato (giovani lupacchiotti crescono) ed allora Alfano minaccia di ritirare la sua candidatura se si presenteranno degli indagati (sì perché il resto del PDL è composto solo da galantuomini).
Ma il meglio lo dà ancora una volta lui, il prostatico Priapo di Arcore: "sono io la vera novità di questo partito". Surreale, eh? Dopo solo vent'anni che ci caga il cazzo.
E ci stupiamo che il resto del mondo veda l'Italia come un paese strano e bizzarro?
Haldeyde

21/11/12

Lacrimogeni & cetrioli



































Il premier rassicura: come per i lacrimogeni dalle finestre del Ministero di Giustizia, nessun cetriolo pioverà dall'alto nei vostri culi.
Non si escludono però colpi di rimbalzo dal basso.
Haldeyde

20/11/12

La minaccia dal Quatar



Responsabile è una persona responsabile, che accetta con giudizio le responsabilità.
Ma responsabile è anche colui che è responsabile di una malefatta o di un crimine.
Quindi dire che i prossimi governi saranno "responsabili", può suonare come una garanzia...
... o come una minaccia.
Haldeyde

18/11/12

L'inversione dei fattori

Non è una moltiplicazione: invertendo 
i fattori il risultato cambia eccome.


Massì, dai. E' ormai palese che una aristocrazia si è insediata al governo e che al popolino non è concesso esprimere il dissenso. 
Una classe di ricchi, attaccati alla loro ricchezza e privilegio, non vuole mollare la sua posizione di dominio e la difenderà con ogni mezzo lecito e meno lecito. Sicuramente con ogni mezzo immorale.
Far pestare i ragazzini dalla polizia è un cliché già visto e rivisto: oramai non fa più notizia e nemmeno particolare sdegno. E' nello status quo: tu alzi la testa ed io ti meno. Tutto qui. Stai sotto e sotto devi rimanere. Sei schiavo e senza futuro? Lì devi stare, mentre io mi rimpinzo di ostriche e case di proprietà, e magari se ne ho voglia faccio qualche baccanale boccaccesco vestito da maiale. Embé?
Occhio, però, cari aristocratici. Quando il popolino comincia ad avere fame diventa pericoloso ed imprevedibile.
Magari inizia con l'astenersi dal voto.
Poi decide di votare e vota Grillo.
Poi... vi ricordate Robespierre, vero?
Haldeyde

17/11/12

Rivalutiamo Gheddafi



Ragazzi. Sono stato in trasferta tre giorni e al ritorno scopro di essere atterrato a Bengasi.
Ci voleva un governo di tecnici per massacrare di botte dei liceali in manifestazione, ma addirittura sparargli i lacrimogeni dalle finestre del Ministero di Giustizia... questo è troppo anche per farci su della satira.
Haldeyde

11/11/12

Tre..Monti al prezzo di uno


Pev favove Tvemonti: invece di spavave cvetinate, vada a fave delle pippe!
Haldeyde

L'assassino dai buoni sentimenti



Il secondo mandato di Obama comincia con un grosso problema per l'America: il prurito del generale Petraeus al suo pistolino.
Sembra infatti che il capo della CIA in questione, dopo 37 anni di matrimonio abbia ceduto alla tentazione e si sia abbandonato al tenero abbraccio della sua biografa, giovane e carina.
"Ho tradito mia moglie", ha detto motivando le sue dimissioni ad Obama, "un comportamento inaccettabile per un marito ed un leader".
Nel lasciare l'incarico a Obama, ha citato Roosvelt: "il quale una volta osservò che il più grande regalo della vita è l'opportunità di lavorare duramente a qualcosa che merita il tuo impegno. Farò sempre tesoro dell'opportunità che ho avuto di farlo con lei e mi dispiacerà sempre per le circostanze in cui questo nostro lavoro è terminato".

Beh, sicuramente il comportamento come marito è inaccettabile, e questo l'America di solito non lo perdona, ma vogliamo dire anche due paroline sulle stragi perpetrate dall'intelligence USA a Bengasi ed in Afghanistan?
Capisco che quando si bombarda, qualche missile intelligente meno intelligente finisca per scoppiare in testa a qualche bambino, ma, solo per citare un esempio, vediamo come "l'uomo dal comportamento inaccettabile come leader" spiegava la strage di Kunar, 70 morti fra bambini ed anziani (non terroristi) e lo faccio copiando un post dal sito www.disarmiamoli.org - 
http://www.disarmiamoli.org/index2.php?option=com_content&do_pdf=1&id=631


Afghanistan, strage di civili a Kunar: la versione scioccante del generale Petraeus
"Una messa in scena la strage di civili a Kunar: bambini bruciati dai genitori per spacciarli come vittime dei nostri
bombardamenti"Il comandante delle truppe Nato in Afghanistan, il generale americano David Petraeus, è stato
convocato dal presidente Hamid Karzai per riferire sull'ultima strage di civili causata da un bombardamento aereo: quella
che sarebbe avvenuta venerdì scorso nella provincia orientale di Kunar e nella quale avrebbero perso la vita cinquanta
civili, tra cui ventinove tra donne e bambini.L'immagine simbolo di questa ennesima tragedia è diventata la foto di un
bambino con la testa, un braccio e una gamba fasciati, che giace in un letto dell'ospedale di Asadabad, capoluogo della
provincia.Secondo il Washington Post, durante il colloquio con Karzai e i suoi collaboratori, il generale Petraeus ha
scioccato i suoi interlocutori affermando che le famiglie di quel villaggio, d'accordo con i talebani, hanno bruciato gli arti
dei loro bambini spacciandoli per vittime di una strage che in realtà è stata solo una messa in scena.''Sono rimasto
frastornato dalle parole del generale, mi girava la testa'', ha dichiarato al quotidiano statunitense uno dei partecipanti
all'incontro. ''Ma come si può pensare che un padre faccia una cosa del genere a suo figlio! Ha detto che genitori filotalebani hanno contattato le autorità locali inventandosi una strage di civili e poi hanno bruciato gli arti dei loro figli e li
hanno mandati all'ospedale.''Le parole del generale Petraeus hanno profondamente disturbato tutti quanti, compreso il
presidente Karzai'', ha commentato al Post un altro ufficiale presente alla riunione. ''Uccidere decine di civili e poi, invece
di chiedere scusa, accusare loro stessi è una cosa disumana!''.Interpellato sulla vicenda, il portavoce del comando Usa a
Kabul, ammiraglio Gregory Smith, ha dichiarato che durante l'operazione di Kunar sono state intercettate conversazioni
telefoniche tra talebani della zona nelle quali discutevano di come mettere in scena una strage di civili per indurre le
autorità afgane a fermare i bombardamenti americani.''I nostri filmati dell'operazione mostrano che in zona non c'erano
civili - ha spiegato l'ammiraglio Smith - e i rapporti medici che abbiamo ricevuto riguardo i bambini feriti indicavano la
possibilità che fossero stati bruciati. Sappiamo che spesso i bambini afgani vengono puniti dai genitori con l'immersione di
braccia o gambe nell'acqua bollente: potrebbe essere questo il caso''.
Questa, invece, è la versione dei fatti che i talebani hanno dato in un comunicato ufficiale dell'Emirato Islamico
dell'Afghanistan: ''Il brutale attacco aereo americano ha distrutto cinquanta abitazioni civili nelle aree di Adargol, Chowki
e Wigal, nel distretto di Ghaziabad, provincia di Kunar. Le abitazioni colpite appartenevano a gente che non ha nessun
legame con la guerriglia o qualsivoglia fazione ribelle, gente comune e povera. Il bombardamento è avvenuto durante la
notte, mentre tutti dormivano. Il risultato è stato il martirio di 70 civili: anziani, donne e bambini. Numerosi i civili
feriti''.
Enrico Piovesana


10/11/12

Endorsement


Un Napolitano in probabile stato confusionale quello che dice "OK, vabbuo' i 7400 tagli ai posti letto negli ospedali" e poi nello stesso intervento dichiara "il servizio sanitario è una grande conquista".
Oggi fa un anno esatto dall'avvento del governo dei bocconiani.
Un anno fa eravamo tutti palesemente soddisfatti di esserci sbarazzati dall'inguardabile Berlusconi, per sostituirlo con un sobrio e moderato Monti, con al seguito altrettanti sobri tecnici selezionati.
Dopo un anno possiamo annoverare un penoso susseguirsi di mazzate al ceto medio e basso ed altrettanta inattività nei confronti dell'aristocrazia. Un anno di gaffe, da parte di questa schiera di tecnici, in palese distacco dal mondo del reale.
Due giorni per decidere farmi andare in pensione 10 anni dopo e con un tozzo di pane. Un anno per non decidere di diminuire di UN parlamentare, UN vitalizio, UN auto blu, UN F35. Nessun ricco è stato sfiorato da questo governo, nessun grande evasore, a parte qualche multa ai baristi di Cortina o Portofino.
Non credevo di arrivare a tanto, ma quasi preferivo farmelo mettere in quel posto da Berlusconi: almeno lui, ogni tanto, una barzelletta riusciva ad infilarcela. Questi sono pure tetri.
Haldeyde

07/11/12

The best(ia) is yet to come


Non ho più l'entusiasmo commosso di quattro anni fa, quando Obama vinse la prima volta.
Ma, scarso entusiasmo a parte, sempre meglio di un razzista miliardario, antiabortista e repubblicano.
Haldeyde

06/11/12

Fuori i giornalisti

Ministro Fornero: inutile escludere i giornalisti. E' sufficiente evitare di dire delle bestialità, tipo che il lavoro fisso non è un diritto o che i giovani di oggi sono troppo choosy.
Lei mi piaceva di più quando piangeva: almeno sembrava umana.
Oggi, a livello di presunzione e di spocchia, se la gioca alla pari con Brunetta e Formigoni.
Haldeyde

04/11/12

Di nuovo tante scuse

Parafrasando il titolo di un programma 
fatto da comici di ben altra levatura


"Chiedo scusa agli italiani per non avercela fatta. Colpa della crisi".
Parlava del record di ragazze montate nella stessa notte o di che altro? No, perché un anno fa, questo smemorato nonnetto dei giardinetti raccontava in mondovisione che l'Italia era un paese ricco, che i ristoranti e le agenzie di viaggio erano strapieni e che non capiva perché i mercati finanziari mettessero sotto attacco il nostro paese. Dopodiché lo spread è andato a 575, è arrivato Monti e la sua banda dei bocconiani a "salvarci", la disoccupazione è salita ai massimi livelli e non si arresta, gli stipendi sono in calo (per chi lo prende ancora, lo stipendio), le tasse moltiplicate (come i suicidi), i tagli a scuola, salute e sociale aumentati, il sistema tangentizio decollato come mai prima d'ora e l'Italia che sta rantolando immersa nei debiti che continuano ad aumentare.
Tu chiedi scusa?! Ops?! Pardon?!
No ragazzo. Il danno che hai combinato non lo risolvi chiedendo scusa. Tu devi semplicemente sparire, restituendoci perlomeno un po' di residuo decoro.
Haldeyde

Pessimo nuotatore


Renzi arriva in Sicilia, giusto in tempo per commentare il voto della scorsa settimana.
Il PD ha vinto, ma non ha vinto. C'è l'astensionismo. Bene Crocetta, male Crocetta. Il sistema dell'alleanza con l'UDC ha funzionato qui, ma non si può estendere all'intero paese.
E' un rottamatore che però non rottama l'eterno dire e non dire del PD degli ultimi anni.
E' un Renzi che arriva a cose fatte. Almeno Grillo una nuotata di tre chilometri se l'era fatta.
Mi sarebbe piaciuto se fosse andato prima ad esporsi in prima persona.
Un'occasione persa.
E Grillo avanza di un punto percentuale al mese.
Haldeyde

03/11/12

Invidia penis



Grillo sta dando lezioni di educazione sessuale ad ogni occasione.
Pur di sfanculare Renzi o i militanti "dissidenti", ricorre sempre più spesso a metafore sessuali di berlusconiana memoria.
E' un Grillo che mi piace meno di quello di qualche anno fa, quello che mi trascinava a fare due ore di coda a Marina di Ravenna per raggiungere il banchetto del suo secondo referendum.
Vediamo.
Haldeyde

02/11/12

Tabula rasa


Adesso che anche il mio adorato Di Pietro è nell'occhio del ciclone, faccio fatica a pensare che ci sia davvero qualcosa da salvare in mezzo a quel migliaio di cadaveri che costituiscono le due camere del nostro Parlamento...
Haldeyde