28/01/13

Lollo

"Non posso tollerare di essere sposata ad un marito a mia insaputa"
Chi vi ricorda?


Metodo Scajola oppure Alzheimer?
Coraggio Lollo: sei ancora una irresistibile ottantacinquenne.
Haldeyde

23/01/13

Colpa loro. Comunque.


Silvio, a malincuore, ha dovuto rinunciare a Cosentino. Colpa dei pm, dice. Altri dietrologi dicono invece che, se non l'avesse epurato dalle liste, questo sarebbe costato al PDL almeno un altro milione di voti in fuga.
Si consolerà con Razzi e Scilipoti: loro sì che sono presentabili.
Haldeyde

20/01/13

Gli impresentabili sub judice

Silvio Berlusconi lancia le sue "liste pulite". Ehi, è un duro lavoro perché, ci si chiede, se togli gli impresentabili, poi chi ci resta? Per questo motivo, un po' come ha fatto Bersani nel PD con le sue deroghe allo statuto, Silvio cerca di indorare l'immagine di alcuni suoi candidati eccellenti, difendendoli a spada tratta.
Ecco alcune delle sue arringhe difensive (solo una è reale, le altre sono in parte di fantasia).



Berlusconi: " Abbiamo chiesto a Nicola Cosentino di fare un atto di generosità e di non candidarsi. Sono richieste che ci fanno stare male perché sono persone perseguitate dai giudici. Su di lui non c'è nulla, in ogni caso è sub judice. Siamo in una dittatura dei magistrati che hanno un potere senza pari. Sono onnipotenti e nessuno li può tenere sotto controllo, possono fare di una persona quello che vogliono. Questo vale per persone che non possono candidarsi perché hanno una accusa da parte di questi magistrati che il circuito mediatico giudiziario induce a ritenere vere."

Berlusconi: "Da anni il dottor Lecter Hannibal viene sottoposto ad una macchina del fango mediatica, ordita dagli organi di comunicazione della sinistra. Di lui si sono dette le più disparate calunnie e falsità, il tutto dettato dall'odio e dall'invidia per le sue qualità. Come il mio amico Dell'Utri, al quale con rammarico ho chiesto di fare un passo indietro per non alimentare il circo della menzogna comunista, il dottor Lecter è un appassionato bibliofilo e una persona estremamente colta. La sua passione per la buona cucina è stata oggetto di una campagna mistificatoria che ha raggiunto il suo culmine con la diceria che il Lecter fosse addirittura un cannibale. Falsità: lo sanno tutti che a mangiare i bambini sono solo i comunisti". 


Berlusconi: "Non possiamo assolutamente accettare che per un intrigo ordito dai giudici di sinistra, una figura rispettabile come il signor Capone Al vena esclusa dalle liste del PDL. Su di lui non c'è nulla, non è stato dimostrato nulla, se non una supposta evasione fiscale che altro non è che una moralmente legittima  forma di difesa contro uno Stato sanguisuga, governato da tecnici responsabili di questa miseria e declino. Con Capone nel PDL questo scempio terminerà, e ai cittadini onesti verrà chiesto un tributo più equo. E fanculo a Equitalia."
 Berlusconi: "Ad Andrej Romanovic Cikatilo abbiamo chiesto un gesto di generosità e lui si è impegnato a fare un passo indietro per il bene del PDL. Una vittima della giustizia sommaria che lo ha accusato dell'omicidio e pratiche di cannibalismo su 53 donne e bambini, senza minimamente tenere conto della sua infanzia traumatica nel villaggio di Jablocnoe, con l'URSS che sarebbe entrata in guerra con la Germania e con i piani sulla collettivizzazione agricola di Stalin che avevano causato devastanti carestie. Un bambino nato nell'era di Stalin che rifiuta il comunismo per sposare il liberismo: quale migliore bersaglio per la magistratura comunista?"


 Berlusconi: "Accusato dagli organi di stampa comunisti, come Repubblica e l'Espresso, di essere una spietata macchina per uccidere, lord Vader Darth è invece un fulgido esempio di disciplina e rettitudine morale. Come Ministro dell'Interno, è perfetto nella missione di controllo delle frange più estreme del terrorismo di estrema sinistra. E' anche un padre amorevole e mai lo escluderemo dalle liste del PDL. Qualche invidiose, guidato dal malanimo, gli vorrebbe attribuire qualche legame con il lato oscuro della forza, ma nessun giudice è riuscito a dimostrare alcunché".


Berlusconi: "Ho tante cose in comune col mio amico Vlad Tepes. Ancora una volta l'invidia e l'odio hanno prevalso e su di lui si è stesa l'ombra della menzogna. Viene descritto come uno spietato impalatore, addirittura come un vampiro. Altri lo identificano come il vero Dracula. Ma i veri vampiri sono quelli di Equitalia, una ghenga assatanata, scatenata dai malvagi tecnici che vogliono succhiarci il sangue. Vlad, invece, è un eroico difensore della sua regione. Pecca di scarso europeismo, come i miei amici Umberto e Bobo, ma rappresenta, al pari della Lega Nord, un baluardo contro l'invasione dei barbari stranieri. Meno Europa, più Transilvania, più Italia".

Haldeyde

Papa anti-gender

Per il Papa il matrimonio è un'alleanza feconda fra uomo e donna.
Charlize Teron, vuoi allearti in modo fecondo con me?


Per un dettaglio sulla montagna di cazzate raccontate oggi dal'uomo-meringa, leggete qui, che è scritto meglio:
http://www.repubblica.it/esteri/2013/01/19/news/papa_nozze_alleanza_feconda_uomo_donna-50868253/?ref=HREC2-2

Un esempio:
"La giusta collaborazione con istanze internazionali nel campo dello sviluppo e della promozione umana non deve farci chiudere gli occhi di fronte alle gravi ideologie" dettate da "una visione materialistica dell'uomo" e da "un'antropologia al suo fondo atea". Su questo, ha detto il Papa a Cor Unum, "dobbiamo esercitare una vigilanza critica e, a volte, ricusare finanziamenti e collaborazioni" che "favoriscano azioni o progetti in contrasto con l'antropologia cristiana".

Allora, se qualcuno ha capito che voleva dire, per favore me lo riassuma. Stava parlando di gay o di alieni dallo spazio profondo, su astronavi tecnologicamente materialistiche, finanziate da atei?
Aiuto. Fino ad allora, crederò di essere antropologicamente disconnesso.
Haldeyde

18/01/13

La famiglia formato Monti

Bersani dialoga con Monti.
E di che cazzo parlano?


Il nuovo Unto del Vaticano recita il ruolo molto bene.
E' talmente Unto che è diventato Viscido.
Haldeyde

17/01/13

Sciopero dei feti


L'avevo trovata molto carina come battuta, ma la stupenda Lia Celi mi aveva già battuto sul tempo.
Peccato, è quasi impossibile fare satira su qualsiasi argomento di cronaca senza che lei ci sia arrivata prima di te. Stiamo parlando di una professionista, di fronte alla quale io posso solo inchinarmi.
Haldeyde

15/01/13

Voto utile?!


A Bersani e a Berlusconi andrebbe spiegato che, mai come nella prossima tornata elettorale, i cittadini andranno alle urne convinti di fare tutto meno che di dare un voto utile.
Tutti i voti sono utili: sì, ai politicanti che li prendono e ne fanno un uso improprio, autoreferenziandosi ed arricchendosi.
Bersani dice che un voto che non va al PD e' un regalo a Berlusconi.
Berlusconi dice che ogni voto che non va al PDL è un regalo a Bersani.
Certo che se la gente dovrà andare a votare col dubbio di scegliere se fare un regalo a Berlusconi o a Bersani, è probabile che gli astenuti sfioreranno l'80%.
Per favore, signori: trovate un modo migliore per motivarmi.
Convincetemi, per esempio, che votarvi per una volta sarebbe fare un regalo a me stesso, alla mia generazione, ai miei figli. Non ce la fate, vero?
Già: impossibile.
E allora lasciatemi votare come accidenti mi pare.
Fra l'altro, scopro con orrore, non ho ancora deciso per chi votare.
Ho paura di fare altri regali a questa imbarazzante casta che vive nell'Iperuranio.
Haldeyde

11/01/13

Scuola pubblica vs. Servizio pubblico


L'incontro Santoro-Berlusconi di ieri sera avrebbe dovuto dare stimoli differenti a chi, come me, pretende di dilettarsi anche di satira politica. Invece mi è rimasta la sottile sensazione di essere stato preso per il culo da entrambi. Santoro ha avuto il suo record di audience (9 milioni di spettatori, che per La7 è un'iperbole), e Berlusconi le sue tre ore di visibilità, dove ha potuto dimostrare che razza di combattente lui sia, benché sottoposto a domande scomode senza peraltro rispondere a nulla, se non mettendo in moto la solita segreteria telefonica: "tutta colpa dei comunisti, della Camusso, dei magistrati, dei tecnici, ecc.".
Insomma, sono rimasto con il dubbio di aver assistito ad un reality, con tanto di copione già scritto e diligentemente recitato.

Avrei forse dovuto celebrare Mariangela Melato, meravigliosa e divina attrice italiana, come pochissime ne abbiamo avute. Addio: ti ricorderò sempre.

Invece mi sono ri-ri-guardato uno dei tanti Harry Potter con mia figlia, che ho appena messo a letto.

Mi resta solo da riesumare una delle due vignette che ho fatto per un volantino di sostegno della scuola pubblica, qui a Bagnacavallo. La seconda, forse, domani.

Haldeyde

08/01/13

Riflesso involontario


Cosa ci faccio ancora qui, dopo aver annunciato la temuta trasferta in Turchia?
La trasferta è saltata, dopo che avevo già fatto il check-in ed ero pronto per l'imbarco. Problema di nevicate importanti fra Istanbul e Bursa (magari quattro fiocchi per un bavarese, ma sufficienti per mandare in tilt le vie di comunicazione già intasate fra la Turchia europea e quella asiatica). Voli soltanto ritardati, ma per circolare nell'entroterra sarebbero stati affari miei. Il cliente mi ha caldamente suggerito di rimandare. Quindi, molto saggiamente (o vigliaccamente), ho optato per un più tranquillo posticipo di una settimana.
E allora eccomi qui a commentare uno dei tanti tweet di Monti durante la sua ormai mitica sessione su Twitter di qualche giorno fa ("WOW, centomila followers!").
E' talmente sobrio che mi fa accapponare la pelle dal terrore ogni volta che apre bocca, ormai.

Ma, devo dire, molto meglio di quell'orrendo Berlusconi che stasera è riuscito a farsi compatire anche da una tutto sommato educatissima Lilli Gruber...
Haldeyde

07/01/13

Programmi in comune


Sì, oggi faccio una doppietta, ma solo perché sarò tre giorni in Turchia (per lavoro), nei quali non potrò assillare i miei fans con nuove (riciclate) vignette.
A presto.
Haldeyde

Una chiamata dall'Alto


Il nuovo Unto è stato beccato col telefonino in piena messa del Papa nella basilica di San Pietro, durante la nomina di quattro nuovi vescovi (io, per esempio, ne sentivo proprio il bisogno di quattro nuovi vescovi).
Poi, quando ha rivelato con chi era in linea è stato subito perdonato.
Anzi, è lui che ha perdonato il Papa per aver fatto casino durante la conversazione.
Haldeyde

05/01/13

La biomassa



Mister B. ritorna, più confuso e confondente che mai. Ha talmente detto tutto ed il contrario di tutto, che se dicesse per due giorni di fila la stessa cosa la mia mente vacillerebbe.
Oggi, per esempio, ha posto il diktat alla Lega: o vi alleate con me o facciamo cadere i consigli regionali di Piemonte e Veneto, conquistati con la precedente alleanza.  in pratica: o giocate con me o vi foro il pallone.
Maroni, a stretto giro di posta, gli va capire che preferirebbe un sontuoso clisma rettale piuttosto di averlo ancora come alleato fra i coglioni.
Allora B. gli manda Verdini, tanto per rassicurarlo, a gettare le basi dell'alleanza per l'imminente campagna elettorale: la Lega si ri-tura il naso e si rimette insieme all'arzillo castigatore con la crapa disegnata, purché questo NON si candidi a premier. Quindi, l'uomo dalla pompetta al vanadio, per rassicurare gli unni leghisti con lo scopone in mano, afferma che può anche accettare di non fare il premier, ma che si accontenta di fare il ministro degli esteri (visto che nel mondo lo stimano tanto) o dell'economia (quella che ha contribuito ad affossare negli ultimi anni). Lui vuole solo rendersi utile al paese. Che dolce.
Allora, se davvero vuole rendersi utile all'Italia, perché non si leva dalle palle e basta, invece di riproporsi sempre come l'impepata di cozze?
Haldeyde

02/01/13

Te deum


In effetti non era chiarissimo a chi si riferisse, se all'Altissimo o a Mario Monti.
Di sicuro dal secondo la Chiesa sta ricevendo innumerevoli benefici.
Haldeyde

01/01/13

Anno nuovo, deiezioni nuove


Innanzitutto Auguri di Buon Anno a tutti coloro che seguono pazientemente e compassionevolmente il mio blog: capisco che è un duro lavoro, ma a qualcuno tocca avere un po' di pietà cristiana e questo io lo apprezzo molto.
In secundis, facciamo i conti dell'anno che è appena trascorso: pessimo.
Bypassando le questioni personali, che comunque aiutano a fare del 2012 un anno significativamente scadente, dal punto di vista generale non si può dire che sia stato una delizia. I Maya avrebbero previsto la fine del mondo: molto più modestamente ci toccherà rivedere Berlusconi ancora in pista (quando in qualsiasi altro paese democratico sarebbe in galera o come minimo in una clinica per malati mentali) e Monti che sale dal suo ruolo tecnico ad un ruolo politico (era già senatore a vita, cavolo, non era politico?), per riproporci , con poche spezie differenti, il medesimo minestrone indigesto. Dimenticavo la sinistra, che si è giocata l'unica occasione di rinnovamento rottamando il rottamatore Renzi, che, perlomeno, avrebbe dato un po' di vitalità a questo ammuffito PD. Anche Grillo, verso il quale nutrivo molte speranze, si è palesato come un instabile dittatorucolo all'interno del suo movimento, inanellando comportamenti ed esternazioni che non posso digerire, pur apprezzando i principi sotto i quali inizialmente aveva dato vita all'M5S. Anche Ingroia, uomo che stimo da sempre, ha decisamente cominciato male. Ed il mio buon Di Pietro, poraccio, è inciampato su una sontuosa caccona firmata Report, dalla quale poteva uscirne candido se fosse stato capace di esprimersi in italiano. 
Sul fronte cambiamento politico la vedo quindi piuttosto male.
Il governo tecnico in Italia ha avuto l'unico pregio di toglierci provvisoriamente il governo Berlusconi dalle gonadi, facendoci per un attimo apparire seri in Europa e nel mondo. Per il resto, in nome dello spread  abbiamo dovuto sopportare ogni ricatto possibile ed ogni sacrificio immaginabile. Lo spread, questo misterioso aggeggio: non so dire se sia un bluff o una cosa seria in quanto non sono un economista, ma che da un giorno all'altro il mio debito pubblico dipenda dal cosiddetto mercato e da tre società di rating di un paese con 18mila miliardi di dollari di debito, al quale però attribuiscono la tripla A, ecco 'sta cosa non la riesco proprio a digerire agevolmente. Quando scrivevo noi abbiamo, intendevo noi del ceto medio,  perché soldi per banche e per tutelare i grandi evasori quelli si trovano sempre. Per sanità, scuola, lavoro, welfare ovviamente no. Ed il 2013 comincia male, con nuove e freschissime gabelle ed aumenti.
Per il resto, il 2012 in Italia ha portato un grosso terremoto, quello in Emilia, che proprio va ad aggiungere disperazione a disperazione. Poi la chiusura di importanti aziende italiane. Poi Marchionne e la Fiat. E la  recente scomparsa di Rita Levi Montalcini. Ed anche quella di Michael Dunford (il chitarrista fondatore dei Renaissance, ma questo interessa a me ed a pochi altri). E tante altre storie di degrado e decadenza.
Mah, ci tocca sperare bene per il 2013. Tuttavia, come diceva Piero Pelù, chi vive sperando muore non si può dire. E siccome questo blog è stato bannato, dopo tre anni di onorata presenza su OKNotizie sotto il gruppo satiraumorismocolto, posso permettermi di dirlo col mio consueto greve turpiloquio: muore cagando.
A meno che noi tutti non si cominci a vivere un po' più consapevolmente e, parafrasando il compianto Gaber,  con più partecipazione.
Auguri, 
Haldeyde