12/07/10

A momentary lapse of reason

No al bavaglio.
E nemmeno alla bandana.


E' stato un momento di smarrimento che mi ha tenuto lontano dal blog in questi giorni.
Ho sentito di tutto: c'è chi sfila al Family Day e ha due divorzi e cento mignotte alle spalle, c'è chi pronuncia il suo primo discorso politico da un balcone, fatto di coca e circondato da trans, c'è chi dice che a L'Aquila hanno fatto il miracolo, ma che adesso tocca ai Comuni ed alle Regioni garantire la ricostruzione. C'è chi dice che ritira la Protezione Civile dall'Abruzzo perchè sono in pericolo di morte. C'è chi dice che c'è troppa libertà di stampa, ma sul TG1 si parla solo del polipo Paul.
Poi, ho visto un ex galeotto, tutt'ora inquisito, essere nominato ministro. Il 4° ministero che cazzeggia sul federalismo. L'ho visto invocare il legittimo impedimento dopo due giorni, che manco aveva le deleghe in tasca. Poi l'ho sentito dire "Adesso che l'Italia è fuori dai mondiali se la prendono tutti con me".
Questo ha detto.
Ed io mi sono chiesto: cos'altro può dare la satira? Per noi è finita. Non possiamo fare di più.
Giuro che la cosa mi ha veramente paralizzato.
Un turbinio di riflessoni: ma è possibile? E' veramente possibile che questo paese che io amo sia diventato così una tale mediocre Repubblica delle banane? Che il peggio del peggio sia sempre chiamato a rappresentarci? Che io sia veramente un così tale pezzo di merda da dover essere governato da questi cefalopodi?
Comunque è passata. Grazie Tiziano, grazie Lino, grazie Federica. Adesso ritorno.
Devo carburare, ma ritorno.
Non riuscirò forse a rinverdire i fasti di Brancher, ma ci proverò.
Haldeyde

7 commenti:

SGAMEN ha detto...

Allora...Bentornato!!!!

SGAMEN ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lino Giusti ha detto...

Caro Halde, la tua vendetta, il tuo sfiatatoio, è stato l'aver scritto "paese" in minuscolo. Com'è ridotto, se lo merita proprio!

ChaoLin LinGiù

magocamillo ha detto...

Concordo con il commento del Maestro.
Bentornato tra la perduta gente..

fedeccino ha detto...

Ma perche' invece non dichiari pubblicamente la verita', e cioe' che sei stato vittima di prolungata dissenteria da cardo con la besciamella ???

briccone ha detto...

Voi, scrittori, vignettari, sfacciatamente di sinistra dovete smetterla con la pretesa di avere il monopolio della presa per le natiche.
Esiste tutto un popolo, di destra, che lavora senza clamori(se Può), cercando di farsi notare il meno possibile
Mica passano il tempo a scarabocchiare disegni che, io,personalmente, non trovo spiritosi.
Mi limiterò a fare un esempio,c'è una società di gente perbene che vanta pure qualche eroe, la quale,fino a pochi giorni era sconosciuta, si era data un nome breve e modesto P3.
A questa società va tutta la mia stima che è piccola ma non è poca.
Firmato. Cesare Berlusconi.

Haldeyde ha detto...

Caro Cesare, la Sua lettera mi ha toccato nel profondo. Giuro che d'ora in poi privilegerò la satira indirizzata verso quei senzadio dei comunisti liberticidi e giustizialisti. Le auguro altresì lunga vita, anzi lunghissima. Vanno bene centocinquant'anni da trascorrere in una bellissima isola? Va bene Sant'Elena?