04/11/12

Di nuovo tante scuse

Parafrasando il titolo di un programma 
fatto da comici di ben altra levatura


"Chiedo scusa agli italiani per non avercela fatta. Colpa della crisi".
Parlava del record di ragazze montate nella stessa notte o di che altro? No, perché un anno fa, questo smemorato nonnetto dei giardinetti raccontava in mondovisione che l'Italia era un paese ricco, che i ristoranti e le agenzie di viaggio erano strapieni e che non capiva perché i mercati finanziari mettessero sotto attacco il nostro paese. Dopodiché lo spread è andato a 575, è arrivato Monti e la sua banda dei bocconiani a "salvarci", la disoccupazione è salita ai massimi livelli e non si arresta, gli stipendi sono in calo (per chi lo prende ancora, lo stipendio), le tasse moltiplicate (come i suicidi), i tagli a scuola, salute e sociale aumentati, il sistema tangentizio decollato come mai prima d'ora e l'Italia che sta rantolando immersa nei debiti che continuano ad aumentare.
Tu chiedi scusa?! Ops?! Pardon?!
No ragazzo. Il danno che hai combinato non lo risolvi chiedendo scusa. Tu devi semplicemente sparire, restituendoci perlomeno un po' di residuo decoro.
Haldeyde

1 commento:

magocamillo ha detto...

Basta e avanza il tuo post.
Inutile sprecare altre parole..