12/11/09

Pedicabo ego vos et irrumabo

Berlusconi l'anno scorso ha dichiarato alla Bbc: "Il latino lo so così bene che potrei fare una chiaccherata con Cesare".
In effetti, salvo qualche venale strafalcione, il premier ha dato spesso prova di una discreta conoscenza del latino.
Vedi il "dum spiro, spero" (finchè respiro, spero) che immagino lo accompagni come grido di battaglia ogni volta che viene presentato un nuovo DDL ad personam, vedi Cirami, Cirielli, Alfano o le prossime porcate.
Haldeyde
PS: Non posso tradurre il titolo del post. Si tratta di Catullo, ma potrebbe essere anche una frase galante che gira in via Gradoli o a Palazzo Grazioli.

3 commenti:

Vadelfio ha detto...

Complimenti per i tuoi lavori.
Tornerò presto.
un saluto

Vadelfio

SGAMEN ha detto...

....e anche: "Coito ergo sum"....
a presto
Sgamen

Lino Giusti ha detto...

Bellissima e bravo!!!
Per indiscrezione so che "navigare necesse" lo ha tradotto:

attraversare in barca il WC.

ChaoLin LinGiù

C'ho ancora il pennino! ;-)))