16/10/12

Save a prayer


Sembrava cominciata la gara nel PD a chi si auto-rottama per primo e invece, a parte Veltroni, le vere eminenze grigie dimostrano di non essere minimamente sfiorate dal pensiero.
D'Alema ha fintato un mezzo pistolotto sul fatto che il suo sentimento è quello di non presentarsi (poverino, è in Parlamento da duecentosessant'anni...), ma che (suo malgrado, è ovvio) si renderà disponibile se il partito lo chiederà. Hai capito: fa pure il prezioso, bisogna pregarlo.
Succede che Bersani faccia appena in tempo a dire "non gli chiederò (a D'Alema) di presentarsi", che subito il lider Maximo rettifica, tagliente "E' il partito che decide, non Bersani".
Chiunque sarà preposto a svecchiare questo polveroso e muffo partito di morti viventi, che sia Renzi, Bersani, Mazinga o un esorcista, sicuramente non avrà vita facile.
Haldeyde

1 commento:

magocamillo ha detto...

Forse è meglio precisare che D'Alema è in Parlamento da duecentosessant'anni a sua insaputa.