05/09/10

Rigoletto dimezzato

Zubin Mehta non ha usato giri di parole. Il ministro per i Beni culturali Sandro Bondi, secondo il grande direttore d'orchestra, è "senza vergogna" per il trattamento e per i tagli riservati agli enti lirici. Da Mantova, dove Mehta ha parlato, la notizia è rimbalzata a Roma con immediata replica del ministro.
"Il Maestro Zubin Mehta - ha detto Bondi - non sa di cosa sta parlando. In questi anni il Ministero è stato particolarmente vicino al Maggio Musicale Fiorentino, così come a tutte le altre fondazioni liriche in difficoltà, come egli stesso può personalmente ricordare". Zubin Mehta è intervenuto nella città lombarda dove domani e domenica dirigerà il Rigoletto che andrà in onda su Raiuno, con Placido Domingo al suo debutto nel ruolo baritonale del protagonista.

1 commento:

magocamillo ha detto...

Il ministro Bondage scrive poesie, le legge, poi se le racconta.
Vecchio metodo berlusconiano.