04/05/13

Padri costituenti dei giorni nostri


Renzi e Fassina giudicano improponibile la candidatura di Silvio Berlusconi alla guida della Convenzione, ovvero l'orrendo nuovo pateracchio stile bicamerale-bis voluto dal governo dell'inciucio per riscrivere la più bella Costituzione del mondo.
Ma come mai, questo incomprensibile veto da questi babau bolscevichi? Roba da matti.
Ci ricordiamo, vero, di che cos'è Silvio Berlusconi... Metterlo alla guida di una nuova costituente sarebbe come mettere una omofoba al ministero delle pari opportunità!
Come? Già fatto?! Ah.
Mi dicono dalla regia però che Letta ha appena tolto la Biancofiore dalle pari opportunità per metterla alla pubblica amministrazione. Sì, meglio: lì può fare danni molto più concreti e visibili. Ottima scelta.
Mandarla semplicemente a spazzare le ortiche, no?
Haldeyde

2 commenti:

magocamillo ha detto...

Per il papi ci vuole un ricostituente.
Se lo fanno presidente, i processi si fermeranno per almeno due anni.
Per la legge sarebbe un "legittimo fallimento".

Haldeyde ha detto...

eppure io a questo punto cambierei strategia: senatore a vita, impunità perenne, ma che almeno si levasse dalle palle. Tanto la giustizia NON è uguale per tutti.