28/08/13

Candy Kerry


La guerra porta bene ai mercati, specialmente quelli americani.
Porta bene anche al prezzo del petrolio.
Non importa che quella sia una polveriera. Non importa che nemmeno sia chiaro chi sia stato ad usare i gas nervini, né se siano stati usati. Armi di sterminio di massa. Punto. Gli USA devono bombardare. Poi se si ammazzano altri siriani, sfiga. Effetti collaterali.
Mi ricorda molto la storia della bomba atomica in mano a Saddam, mai trovata.
E i missili intelligenti? I droni? Le mine? I carri armati? Le navi da guerra?
Chi le usa, i buoni o i cattivi?
Chi le vende, i buoni o i cattivi?
Non c'è motivazione per un intervento militare che mi abbia mai convinto, specialmente se velata di istinti umanitari. Chiedo scusa per la banalità: è difficile disegnare un quadro storico e geopolitico di una zona martoriata da millenni di guerre religiose e da decenni di interessi economici di altri.
Delle donne, degli uomini, dei bambini che vivono là, a coloro che intervengono da fuori, in realtà, non gliene frega un beneamato cazzo.
Haldeyde

1 commento:

magocamillo ha detto...

Condivido pienamente.