09/08/13

Perseverare diabolico


Due arrestati e tre indagati a seguito delle dichiarazioni della talentuosa Sara Tommasi, a suo dire costretta a girare l'indimenticabile suo primo film pornografico "Confessioni Private", a quanto dice previa assunzione di cocaina.
Che la bella e giovane Sara non fosse mentalmente al 100% lo dimostrava la sua frequentazione del troiaio arcoriano , nonché le sue apparizioni allo show di Chiambretti. Il climax lo aveva sicuramente raggiunto quando si era messa in testa di dare lezioni di economia a chiappe scoperte a fianco di un bancomat, aiutata da quel pozzo di scienza che risponde al nome di Domenico Scilipoti. Il declino era scritto. Il passaggio al porno quasi una consecutio.
La ragazza, prima di puntare il dito contro i presunti responsabili della sua circonvenzione, aveva dapprima dichiarato di essere stata costretta da alieni birichini con la missione di diffondere l'amore nel mondo.
Con questa pubblicità, ammetto che pure io, di solito non particolarmente attratto da questi pruriti ormonali, ho ceduto alla curiosità e, girovagando per il web, ho potuto vedere alcune sequenze di questo capolavoro. L'effetto è stato quello del bromuro. Mi eccito di più guardando un arrosto di coniglio con qualche patatina. Coniglio morto e cotto, s'intende. Nel film Sara è viva.
Insomma, alieni o cocaina che fossero, il risultato è stato desolante, di una mestizia sessuale assoluta. Resta il fatto che, se la vittima è stata costretta per davvero, i responsabili devono pagare. Per la violenza che la giovane Sara avrebbe subito (anche se, per quanto non perfettamente disinvolta, mi sembrava abbastanza consenziente), ma anche per la pubblicità ingannevole che avrà senz'altro indotto qualche nerd segaiolo a spendere della pecunia per ritrovarsi a tu per tu con la parrucca rosa della Tommasi in "Confessioni private".

Ma non è tutto qui (ahimè). Errare è umano, ma perseverare è diabolico: ecco infatti che esce la seconda pellicola della neo-pornoattrice: "VIP, sesso e potere", che minaccia di rinverdire i (ne)fasti della prima.
Non so se sia stata la cocaina, gli alieni, l'insopprimibile voglia di mattarello, o i Meganoidi di Daitarn 3 a costringerla a girare questo capolavoro. Di sicuro, non mi dannerò per cercare di carpirne qualche sequenza.
A meno che qualche alieno non mi costringa...
Haldeyde

2 commenti:

storieriflessioni ha detto...

Cocaina, pillole, chip sotto pelle..

Quale altra cazzata inventeranno per difendere l'immagine corrotta di S. Tommasi???

A tal proposito ho scritto anch'io un articolo:

http://storieriflessioni.blogspot.it/2012/09/video-hard-sara-tommasi-e-belen.html

Jan

Haldeyde ha detto...

Ciao e grazie della tua visita. Ho fatto un salto sul tuo blog e mi sono subito iscritto. Complimenti!