27/03/13

Un paese di destra

Un paese di destra resta di destra
anche quando vince la sinistra

Oggi Bersani ha preso la merda in faccia in diretta streaming dal M5S.
Ci restano le elezioni o l'inciucio con Berlusconi: nel primo caso rischia davvero di vincere di nuovo Berlusconi, essendo il popolo degli evasori uno zoccolo duro e compatto, mentre nel secondo l'M5S rischia di arrivare al 50% dei voti, passeggiando però sulle macerie di un paese in rovina.
Ma stiamo allegri, potrebbe andare peggio: potrebbe anche piovere.
Haldeyde

2 commenti:

afterfindus.com ha detto...

La tua frase "Un paese di destra resta di destra
anche quando vince la sinistra" è la sintesi perfetta di tutta la faccenda.

Il Pierlu comunque ha di bello la zucca dura, sopraffina dote politica che solo dei biechi malpensanti potrebbero scambiare per ottusità.

Chissà, magari si aspetta che questa notte Grillo venga preso dai rimorsi, e domattina gli faccia trovare sul tavolo della colazione il suo 25% incartato con il fiocco...

Haldeyde ha detto...

Niarb, anche se non si derebbe dai miei ultimi post, ma io l'M5S l'ho votato, proprio per l'inscalfibile durezza della calotta del Pierluigi. Ma da chi propalava il concetto di democrazia dal basso, sinceramente, mi sarei aspettato qualcosa di più di 150 nerds radiocomandati come tante Ambra Angiolini (di quindici anni, però)