30/09/12

Faccendieri domestici


L'associazione mafiosi italiani insorge:"questa è una provocazione bella e buona".
Haldeyde

L'ha capita pure Fini


Il Presidente della Camera, dopo essersi mimetizzato con il nulla ed essere rimasto invisibile e muto per quasi un anno (da quando tuonò che era ora che i parlamentari si diminuissero lo stipendio e che era cosa ormai fatta), sceglie di rompere l'eremitaggio politico indignandosi per i contenuti della lettera di Lavitola.
Per chi non ne fosse informato, si tratta di un memorandum di venti pagine trovato nel computer del faccendiere, e destinato all'ex premier, dove si elencava la lista di taccheggi, corruzioni, sputtanamenti che aveva perpetrato in nome di Silvio.
http://napoli.repubblica.it/cronaca/2012/09/28/news/lettera_di_lavitola_a_berlusconi_sei_in_debito_con_me-43482346/?ref=HREC2-1
Fini si è detto indignato e ha dichiarato che Silvio è un corruttore (beccandosi pure un'azione legale già annunciata da Bonaiuti).
Caro Fini, in mezzo a quel golgota mefitico e marcio che era il PDL di Silvio, ho sempre pensato che Lei fosse comunque una personalità di spicco. Un politico con una certa coerenza e savoir faire, che poco aveva a che fare con la ghenga di nani, ballerine e mignotte di cui amava circondarsi in tiranno tascabile.
Le ho dato credito di una certa onestà intellettuale, anche perché in mezzo agli hobbit un uomo di media statura fa la figura del gigante (poi Lei è anche alto di statura).
Ma, boia Faust!, solo adesso si rende conto di che razza di personaggio fosse Silvio Berlusconi? ha avuto bisogno di leggere la letterina di Lavitola, un tanghero prezzolato che ha chiaramente scritto il memorandum per succhiare altro latte dalla mammella avvizzita?
Non se ne era accorto prima, davvero, davvero?
Meglio tardi che mai.
Haldeyde

Ecce bombo


Netanyahu spiega all'ONU i rischi che corre l'Europa se Berlusconi di ricandida alla guida del nostro Paese.
Haldeyde

27/09/12

26/09/12

Le borse di Minchionne


Il grande manager sta inanellando paurose figure di popò.
Prima, ha detto soavemente al mondo di "non rompere". Poi, in modo ancora meno edulcorato, ha sostenuto che chi fa borse (Della Valle) non può permettersi di parlare.
Non che io sia un fan di Della Valle, anche se vicino a certa sinistra lui appare più illuminato di Berlinguer.
Simpatico di certo non lo è, ma non mi starà mai sulle palle quanto Marchionne, e sono d'accordo con lui sul fatto che la Fiat stia montando su un teatrino per spillare al governo altri quattrini e, comunque, trasferire la baracca in USA.
Caro Marchionne, sicuramente chi fa borse non potrà parlare al posto Suo, ma chi guadagna 18 milioni di euro all'anno per mandare in rovina l'industria del'auto in Italia sicuramente potrebbe permettersi maggiore educazione e rispetto per chi, grazie alle Sue illuminate strategie, è, o sarà presto, ridotto in miseria.
Haldeyde

Marchionne chiede aiuto

"Non possiamo fare tutto da soli".
Allora per radere al suolo la Fiat chieda aiuto a Godzilla.


Va là, Marchionne: resta a Detroit.
Haldeyde

25/09/12

Scandali accettabili e non

C'è scandalo e scandalo...


Che sia Bagnasco a definire cosa sia uno scandalo e cosa non lo sia, ecco, da bravo miscredente non riesco a digerirlo. Comunque c'è veramente l'imbarazzo della scelta, in salsa bi-partisan.
Haldeyde

24/09/12

Senatrice subito!

Non sarà una politica di raffinato acume,
ma come patonza niente da dire.


A nome della mia azienda e di tutti i miei colleghi con il contratto gomma-plastica, un GRAZIE per il Suo interessamento ed il Suo aiuto per fare riprendere l'industria italiana.
Altro che consigliere regionale: senatrice a vita dovrebbero farla!
Haldeyde

23/09/12

Do ut des


Marchionne ha detto che in Brasile ci amano, quindi anche Monti ci ha fatto un pensierino...
Haldeyde

22/09/12

Dalla Santanché alla brace



Beh, se proprio ci deve andare, che almeno abbia dei compagni di cella molto affettuosi con lui...
E che russino.
Haldeyde

Stalking Emilio


Emilio mette una taglia sul suo stalker, dal quale dice di ricevere da tempo numerose minacce di morte.
E' il motivo per cui, da anni e a spese dei contribuenti, va in giro con la scorta. 
Sarà per il suo scomodo giornalismo di inchiesta (dubito), sarà perché è un insopportabile lacchè che attira uno spontaneo ed irrefrenabile odio di massa (più probabile), certo è che ricevere minacce di morte non è uno scherzo e non dovrei riderci sopra.
Non dovrei, appunto.
Ma visto che contribuisco a pagare la sua scorta.....
Haldeyde

19/09/12

L'uomo marrone


Secondo Marchionne, il progetto Fabbrica Italia sarebbe naufragato perché sono venuti a mancare due fondamentali sui quali si basava il ragionamento:
uno, il mercato avrebbe dovuto reggere invece di avere una flessione così drammatica, soprattutto in Italia e Spagna, dove la gente ha problemi a sopravvivere, altro che a cambiare l'automobile;
due, il Governo italiano non ha fatto la sua parte, ovvero legalizzare la schiavitù.

Tranquillo, Marchionne.
Anche se il mercato avesse retto, le Sue macchine brutte, obsolete e senescenti non avrebbero retto la concorrenza di marchi europei, coreani e giapponesi che, a prezzo inferiore, offrono un'ampia gamma di alternative belle e di qualità. A meno che Fiat non avesse presentato modelli irresistibili ed all'avanguardia, cosa che Lei ha definito "sparare nell'acqua". Anche questo meno che improbabile, dato che travestite una vecchia Dodge Journey da nuova Freemont, per far credere all'esterrefatto acquirente di aver acquistato una novità in campo di design automobilistico. L'aerodinamica di un'edicola su quattro ruote, però quadrate.
Secondo, col modello Pomigliano in cambio di un netto passo indietro nei diritti del lavoratore avreste dovuto rilanciare la Panda: complimenti, ne ho perfino vista una in giro l'altra settimana e posso testimoniare che circolava senza problemi. Ma non disperate: il Governo la sua parte la farà basta ascoltare le quotidiane dichiarazioni di Monti e Fornero per capire che il ritorno al lavoro a cottimo ed al caporalato legalizzato sono dietro l'angolo.

Marchionne, resti in Italia: vedrà, ci sarà da divertirsi....
Haldeyde

16/09/12

Capezzoli regali


Haldeyde

Minzione speciale al Festival di Venezia

Capisco lo sdegno, ma cosa dovremmo fare noi 
italiani ogni volta che accendiamo la televisione?


Folle inferocite di musulmani stanno mettendo a ferro e fuoco le ambasciate occidentali di mezzo mondo, col pretesto dei contenuti blasfemi del disgustoso "Innocence of Muslims".
Li capisco: anch'io dopo aver visto Giuliano Ferrara in TV vengo travolto dalla voglia irrefrenabile di dare subito fuoco a qualcosa.
Haldeyde

15/09/12

Fabbrica i-taglia


Minchionne è Minchionne. Non uso altri termini per definirlo perché questo è un blog triviale, ma non così triviale da sopportare la mia personale opinione scatologica di Minchionne. Ha anche dei pregi, lo ammetto: è un falso, perché racconta frottole gigantesche, ed un incapace, perché sta annichilendo l'industria dell'auto in Italia. Gli altri sono difetti, ma li ometto perché appunto questo blog è triviale, ma non così tanto.
Tuttavia, peggio di Minchionne sono quelli che gli leccano il culo, timorosi che una intellighenzia così evoluta prenda il largo e magari metta a casa altre migliaia di lavoratori.
Tanto lo farà lo stesso, quindi perché Passera, o la Fornero, non dovrebbero prendersi la soddisfazione di sputargli in faccia e mandarlo in America, dove fra l'altro se perdì il 20-30% in un anno ti segano? Questo tronfio cazzone che fra l'altro manco paga le tasse in Italia?
Basta sfoghi. Chiudiamo in bellezza.
Fanculo.
Haldeyde

14/09/12

MILLE!

IL MILLESIMO POST!

Era l'ottobre di quattro anni fa e, in preda alla sindrome del quarantenne (+1) insoddisfatto, mi prendeva il desiderio incontenibile di aprire un blog. Proprio io che, tuttora, sono negato con qualsiasi ausilio elettronico poco più complesso di un telecomando. Io, che mi guardo intorno e vedo gente con gli smartphone e gli domando "ma telefona pure?".
In preda ad un attacco di compassione, la mia migliore amica Fiorella, al cui matrimonio sono onorato di fare da testimone fra pochi giorni, esperta al contrario di me di internet e blogghi vari, mi aiutava ad allestire il mio. Io la guardavo navigare, assaporando la mia totale ignoranza. Poi, piano piano, ho capito un po' come funzionava. Oggi posso dire con certezza che se l'ho fatto io può farlo anche un proto-lemure.
All'inizio, in pieno rigurgito senescente di malinconici remember dei tempi dell'Università, il mio intento era di pubblicare solo le vecchie vignette del mio passato di caricaturista di professori.
Poi mi ha preso la mano e, giorno dopo giorno, dopo mese, dopo anno, mi sono trovato ad avere un gruppo di caritatevoli lettori che mi onorano di qualche visita e del loro appezzamento. Un pensiero in particolare a Lino Giusti e Magocamillo che mi hanno sempre incoraggiato. Un migliaio di clic dopo un anno, centoquindicimila ad oggi.
L'hobby continua a prendermi e devo dire che non ci dedico poi così tanto tempo: grazie alla mia pigrizia cronica faccio sì e no un disegnino originale al mese, che poi ripropongo varie volte cambiando i colori e le battute nelle nuvole. Un escamotage poco leale che mi consente di aggiornare il blog quotidianamente con sempre fresche cazzatelle di giornata, senza negare la mia presenza alle mie donne di casa (Nadia e Vittoria, che cito spesso nel blog). Così, giorno dopo giorno, sono diventate MILLE, con questa che vi propongo. 
Così come la prima, poi la centesima, anche la millesima doveva essere una mia vignetta universitaria restaurata in Technicolor. In questa, nel lontano 1988 (credo), onoravo colui che sarebbe diventato il mio relatore durante il mio stupendo anno di internato a Chimica Industriale. Lo cito, senza il suo permesso, perché non posso fare altro che parlarne bene e ricordarlo anche meglio. Un luminare nel campo dei clusters organometallici ("il generale Cluster" di cui sopra), un docente preparato, un uomo buono, onesto, di una irresistibile timidezza in un fisico da buttafuori.
Ciao Giuliano.
E grazie di tutto.
Fabrizio.


L'ornitologa

Haldeyde

13/09/12

Tempo di elezioni? Tempo di Al Qaeda

Si avvicinano le elezioni in America e chi ti ritorna?


Sarà ovviamente un caso, ma tutte le volte che un governo perde consenso ci si appella al nemico di turno.
Le Brigate Rosse in Italia, delle quali arriva puntualmente un volantino o un proiettile ogni volta che occorre spostare l'attenzione (un po' come le madonnine piangenti sangue prima delle elezioni).
E naturalmente Al Qaeda, che dopo un lungo silenzio torna a far paura agli americani proprio poco prima delle elezioni presidenziali. Non c'è rivendicazione, solo la sicurezza di Obama che si è affrettato a dire che l'omicidio dell'ambasciatore a Bengasi era opera loro. Fra poco salterà fuori un comunicato fotocopia con l'ennesimo sceicco terrorista turbantato a dar ragione a questa tesi. Ormai è un cliché.
Sarà un caso, ma io credo poco al caso.
Haldeyde

12/09/12

Il futuro di Monti

Monti non ha ancora pensato al suo futuro dopo la scadenza del suo mandato.
Nemmeno io penso più al futuro. Mi spaventa troppo.
Vedete quante cose abbiamo in comune, io e Monti?
Haldeyde

11/09/12

Time Lapse

13 meravigliosi anni di matrimonio, proprio oggi.
Mi sembra doveroso celebrarli senza parlare di politica.
Haldeyde

10/09/12

Il romanziere


Se la storia ci consegnerà qualcosa di Renzi, saranno probabilmente le carinerie verso i suoi compagni di partito.
Haldeyde

09/09/12

Che fai, mi cacci?


Anche mia figlia Vittoria si lamenta della scarsa democrazia in casa nostra. Le sue 23 ore al giorno di assoluta libertà di utilizzo del mio televisore, della mia tastiera, del mio flauto, del mio computer, della mia macchina fotografica, del mio cellulare non sono abbastanza.
Vuole anche la libertà di cambiare canale durante la mezz'ora del TG di La7 e le dà fastidio che io utilizzi il suo bagno (l'unico in casa nostra). Ha recentemente spodestato mia moglie dal lettone perché il suo "è piccolo". Temo che se le farò presente che anche noi genitori abbiamo dei diritti, oltre ai doveri nei suoi confronti, mi risponderà parafrasando Fini e Favia.
Piccoli mostri crescono....
Haldeyde

Più pauroso di Shining


Contribuente, vieni a giocare con noi?
Haldeyde

03/09/12

Vogliamo vivere (con 20mila al mese)


"Ventimila euro al mese non è una cifra sontuosa", avrebbe dichiarato la prostata di riserva di Silvio Berlusconi. In effetti, rapportati ai 5000 a botta per una ripassatina rapida e distratta da una qualsiasi giovane frequentatrice arcoriana, il vitalizio riservato da Mediaset al più grande cunnilingo della storia del giornalismo, davvero non rappresenta una cifra esorbitante.
Fosse stato minorenne sarebbe stato tutto un altro discorso...
Haldeyde

Ce ne fossero


Io non sono proprio quello che si dice un buon cattolico.
Credo sì di essere un bravo cristiano, anche se non credo in Dio, né tanto meno nella Chiesa, organo verso il quale indirizzo spesso critiche, anche feroci. E non a caso.
Tuttavia, qualcuno anche nella Chiesa riesce a dare il buon esempio, e spesso non soltanto gli onesti preti della piccola parrocchia, o i caritatevoli missionari all'estero, o i giovani volontari, ma anche gli alti prelati.
Bene, il Cardinale Martini era un esempio di coerenza cattolica, ma di apertura mentale progressista.
Una brava persona, credo. E come tale la ricorderò.
Haldeyde

02/09/12

Semeterapia ecclesiastica



Alla salute!

Haldeyde

A scopo terapeutico

Come la morfina per sopportare il dolore, o il metadone per superare le crisi da astinenza, altre droghe pesanti si rendono talvolta necessarie per resistere, per esempio, all'interno di una coalizione capitanata da Silvio Berlusconi.
Rispettiamo Micciché per questo suo outing alla "Zanzara", confermandogli tutta la nostra comprensione per il pesante dramma che vive da alcuni anni. La sua necessità di stordirsi, per meglio sopportare l'onta di appartenere al PDL o a qualche partito a lui satellite, giustifica ampiamente l'uso di sostanze psicotrope.
Haldeyde

01/09/12

Suicidio barzotto


Se si tratta dell'ennesima trovata per fare parlare di sé, dopo le smutandate da Chiambretti o davanti ai bancomat, o i corsi di economia tenuti a fianco di Scilipoti, o le dichiarazioni sui festini arcoriani, o sulle entità aliene che l'hanno spinta a girare il film porno, beh, allora è patetico.
Se invece si trattasse di una notizia vera, cioè che la giovane e bella Sara Tommasi ha effettivamente meditato il suicidio, in questo caso ci sarebbe poco da scherzare. In questo caso mi scuserei.
Ma io opto per la prima.
Haldeyde